Articoli sull'Isola dell'Arte

 

"Cinque anni di direzione artistica tra successi, originalità e nuove strade"

 

100 Decibel 2013

 

Tempi Dispari 2013 

 

Articolo sul progetto rock

Outsiders Roma 

 

Articolo 15 dicembre 2012 (Chronoclone) 

ARTICOLO DI OUTSIDERS SUL PROGETTO ROCK (LIVE REPORT 2012)

Alle 23.30 le note di Mad World scuriscono la voce versatile di Kari Rummukainen, eclettico cantautore italo/finlandese noto anche per numerosi progetti ed un album cantautoriale uscito negli anni scorsi. I Chronoclone sono Giuseppe Cusano e Chiara Amendola, chitarra solista e basso. Il trio si avvale anche di basi drum ed effetti. Shaman Time dal sound metal melodico apre la serie dei pezzi originali dei Chronoclone, progetto nato nella scuola di musica (e non solo) Isola dell’Arte. Rage Rage è uno scuro mantra ossessivo dai riff che aprono a tratti brecce di melodia nei bridge murati di chitarre.

I brani originali sono composti a sei mani dalla band, con testi in inglese di Kari. I muri ritmici vengono giù bene nell’accogliente calda sala di Spazio Ebbro, il live club di via Filarete 215 che è probabilmente l’unica realtà di valore per la musica di qualità in un quartiere che pure é a due passi dal Pigneto e da San Lorenzo.

The end is yours, canta Kari su un ritmo lento che ricorda certe intro dei Metallica prima maniera su azzeccate pentatoniche blues. Il songwriting del trio é dichiaratamente ispirato a DeftonesRage against The machineMetallicaSlipknot, Red Hot Chili Peppersaudioslave e Black Sabbath. Con la sicura guida del basso preciso di Chiara a tracciare la strada per le fantasie su chitarra del bravo Cusano, il poliglotta Kari si lancia nella riuscitissima interpretazione di un famoso pezzo deiRammsteinDu hast. Ultima cover della serata per Ozzie OsbourneGets me thru.

Lithium Heart: quattro intensi minuti di suite per metal melodico, una lenta oscura ballad dai riff vestigiali ed ossessivi conditi da giri blues di chitarra solista declinata in estesi assolo secchi e precisi su testi ispirati a sensazioni altrettanto oscure e segrete. Fino alla cavalcata finale di muri. Impressionante, forse il miglior pezzo dei ChronocloneWe are ghosts: L’ultimo brano parte su riff di Cusano e cresce nel chorus in lenti ipnotici giri di basso su cui il vocalist prende quota mostrando estese doti vocali. Nota di merito all’assolo centrale di chitarra ed alla distorsioni di chiusura. Alle 00.30 dopo l’encore di Rage Rage a grande richiesta i Chronoclone chiudono un live davvero apprezzabile e di grande impatto.

Ringraziamo Spazio Ebbro per averci ospitati.

"Un’Isola di Arte nella città eterna"

In un mondo governato dagli smartphone dove ogni gesto sembra perdere valore e tutto passa alla velocità della luce, esiste un posto dove esprimere le proprie passioni, la propria arte, i propri sentimenti? Un posto dove qualcuno è disposto ad ascoltare le parole dell’altro? A coltivare un rapporto che porti ad una crescita, prima personale e poi anche artistica?

Sembra quasi come cercare un’isola della felicità, cosa impossibile direste voi.

E se invece questa isola esistesse? Se esistesse un’Isola dell’Arte?

Oggi 100DECIBEL incontra Kari Rummukainen fondatore dell’Associazione l’Isola dell’Arte, proprio il posto di cui vi parlavamo. Leggiamo le sue parole e approdiamo sull’Isola.

D:   Ciao Kari, ci incontriamo nuovamente dopo l’esperienza di “Storie di Suoni e di Visioni”. Anche l’evento appena citato è stato organizzato dall’Isola dell’Arte la tua associazione di promozione artistica. Vuoi presentare ai nostri lettori l’Isola?
R: Ciao 100db. Un piacere incontrarci dopo la bella serata di “Storie”.
L’Isola dell’Arte è un luogo non solo fisico dove esprimere il proprio potenziale creativo e vivere l’espressione di artisti che già operano da diversi anni.

D:    Da quanto tempo l’associazione svolge le sue attività?
R: Sono ben cinque anni di soddisfazioni.

D:    Per fondare un’associazione come L’Isola dell’Arte immagino che ci sia tanta passione dietro, perché il lavoro e l’impegno richiesto è tanto.
Hai detto bene: tanta passione. Senza questo motore meraviglioso non si riuscirebbe a gestire un tale impegno. Ogni singolo evento o idea che organizziamo richiede un grande sforzo di energie.
Chi sceglie la strada artistica lo sa bene, non fai questo percorso senza mettere al primo posto la passione.

D:    Oltre al tuo personale impegno, avrai un gruppo che ti affianca nelle attività. Ci presenti lo staff dei professionisti dell’Isola?
R: Certamente. Il nucleo dell’Isola per quanto riguarda la formazione è composto da professionisti che ho voluto con me non solo in base al curriculum e ai successi artistici ma anche per la passione e la voglia di mettersi in gioco, senza badare tanto ad età ed altri balzelli che solitamente invece si vanno a soppesare. Un fattore importante che ho voluto è quello dell’esser ancora attivi artisticamente. Se insegni recitazione, per esempio, ed il giorno prima hai calcato il palco di un teatro beh, penso proprio che si veda, si trasmetta in ogni tuo gesto.
Vi presento il team dell’Isola dell’Arte: Maria Cristina RecuperoRossella CanigliaGloria Trapani,Stella Ziino , Giuseppe CusanoCanio GiordanoMauro SargeniLuigi Lo Curzio, Francesco LeineriRadu CirnatOlimpio RiccardiValentina RocchiBruno ZoiaAlessandro Parisi, __ Per segreteria e organizzazione: Angela PediciniDeborah ZaurriniValentina Pettinelli e Dafne Lagonigro per l’Isola Camp

D:    Quali corsi offrite a L’Isola dell’Arte?
R: Offriamo formazione per tutti i principali strumenti musicali, le arti visive (pittura, disegno, fotografia…) e recitazione.

D:    Organizzate anche eventi ed attività aperte al pubblico?
R: Si, organizziamo molte attività artistiche sia per sensibilizzare al valore dell’arte sia per avere un risultato concreto e gioioso del tanto studio praticato.
Continueremo le serate di promozione e sinergia artistica tra pittori, fotografi, musicisti e scrittori attraverso le “Serat’Art” e con l’occasione ogni volta parleremo di Emergency e delle sue attività.
Inizieremo una nuova avventura sempre di presentazione nuovi artisti chiamata “Storie” nata dalla bella serata che citavi prima con Luca Nesti.
In estate ci rilasseremo con la 3° edizione dell’Isola Camp: una settimana presso il favoloso  Villaggio dell’Isola a Marina Di Camerota con stage ed eventi artistici uniti a vacanza e divertimento.

D:    Per la stagione 2013/2014 ci sono novità in arrivo?
R: Avremo molte novità entusiasmanti e non vediamo l’ora di iniziare!
Una grandissima novità è il progetto Shining Souls Orchestra che prevede 4 sezioni distinte: il coro, l’orchestra dei fiati, delle percussioni e degli archi. Con la collaborazione dell’associazioneAttraverso La Danza che ci fornirà una quinta sezione per il corpo di ballo! Un progetto ambizioso e molto coinvolgente. Faremo canzoni di Barry White, Mario Biondi, Michael Jackson e tanti altri grandi artisti della scena Soul e R&B per una stagione sia formativa, per chi lo desidera, sia di tournè a Roma e provincia.
Una novità sarà il saggio di fine anno accademico a giugno, già da adesso ci stiamo lavorando per festeggiare il 5° anno dell’Isola e creare una serata strepitosa a teatro.
Il tema saranno i “sogni”. I sogni realizzati e quelli desiderati. Ogni anno scegliamo un tema, l’anno precedente riguardava i popoli del mondo e non a caso abbiamo fatto 3 giorni alla Casa Dei Popoli a Roma. L’anno prima a Stazione Birra abbiamo presentato la Leggenda Del Pianista Sull’Oceanosottolineando il tema del mare con lo slogan “un mare di arte”. L’anno prima ancora abbiamo trattato le emozioni al Teatro Delle Emozioni, e così via…
Come nuovi eventi veri e propri, invece, inizieremo un concorso in collaborazione con Roma Suona Bene in controtendenza alla moda dei talent-show. L’originalità sta nell’ironico meccanismo di gioco che prevederà la gara anche tra giuria e pubblico e viceversa, con alla base, ovviamente, una solida visibilità per i gruppi musicali in gara.
Per i cantanti e amanti del karaoke inizieremo a breve una serie di serate chiamate “Sing & Friend: karaoke show” dove si potrà unire il karaoke al conoscere nuove amicizie, attraverso un meccanismo di gioco molto divertente. Questa idea si è sviluppata durante le nostre serate all’Isola: non riuscivamo più a contenere il numero dei partecipanti e abbiamo deciso di incrementarle con questo tipo di serate. Ci siamo stupiti di quante nuove amicizie abbiamo visto fiorire all’Isola

D:    Vuoi dare un appuntamento a chi vorrebbe conoscere il ”mondo isolano”?
R: Sabato 28 settembre presenteremo l’Isola in via Eurialo con saggio dei maestri e non solo. Alle ore 20:00,  ma invitiamo tutti a venire prima perché la giornata ha molte altre sorprese grazie al lavoro passionale e instancabile di Simonetta Cervelli della Gelateria Splash.

D:    Un saluto per i lettori di 100DECIBEL…
R: Un saluto speciale a tutti i lettori di una rivista che “si fa sentire”. Grazie per la chiacchierata e a presto!

100 Decibel 2013

Alcuni articoli

  • google-plus-square
  • twitter-bird2-square
  • facebook-square

Next Live:

Ascoltami in radio! 

Tutti i giorni su Radio Left Wing

Kari su Radio Left Wing

​Copyright 2012, Kari Jr. Rummukainen

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now